Istruzioni d'uso dell'erba

Come infuso/tisana: un pizzico (0,20-0,50 g) in una tazza da tè di acqua bollente (200 ml), lasciare in infusione 3-5 minuti e dolcificare a piacere meglio se con miele o marmellata di qualità a voi gradita. Per il massimo piacere dell'aroma dell'erba di canapa e un leggero effetto rilassante e piacevolmente dissetante, da bere anche fredda. Indicata nei casi di tensione per qualsiasi ragione oppure per persone che si sentono piuttosto agitate.

Come decotto: fino a un massimo di 2 grammi di erba per tazza (200 ml), far bollire fino a 10 minuti e dolcificare a piacere. Il sapore è molto marcato e pungente, ma è un rimedio conosciuto fin dall’antichità per molti disturbi anche gravi. Per un effetto ancora più deciso farla bollire nel latte (la resina è solubile nei grassi). Se la si prepara per più assunzioni, fare attenzione a scuotere prima di versare nella tazza oppure nella preparazione utilizzare un addensante come latte in polvere. Viene sempre consigliato di adattare gradualmente nel tempo la preparazione alle proprie necessità, per dare al corpo la possibilità di adattarsi e di interagire. Occorre quindi cominciare con meno prodotto nell’acqua ad esempio con 1 g assumendo il decotto prima di andare a letto, per poi aumentare il dosaggio dopo almeno quattro o cinque giorni fino ad un massimo di 2 g e se una assunzione al giorno non è sufficiente per raggiungere i risultati desiderati passare dopo qualche giorno a due o anche a tre assunzioni. E’ sempre consigliabile parlarne con il proprio medico o con un farmacista esperto di canapa.

Come condimento/spezia per paste, minestre, insalate, sughi, salse, intingoli, dolci e altri cibi che la fantasia vi suggerisce: utilizzare tal quale, sbriciolando i fiori; oppure saltare i fiori in burro o olio di oliva e poi aggiungere alle preparazioni alimentari. In questo caso la fantasia dei cuochi italiani permette infinite combinazioni. Non superare i 2 grammi di prodotto per ogni Kg di alimenti per non rischiare un gusto “sgradevole” (amaro) e per utilizzare tutte le proprietà dell'erba di canapa ed apprezzarne il gusto.

Come aromatizzante per bevande (cocktail, long drink, bibite, aperitivi, digestivi, frullati, frappé…). Un'infiorescenza piccola per bicchiere, sprigiona un piacevole aroma e un tocco originale di colore.

Per inalazioni: introdurre una piccola quantità (0,05 grammi) in un apposito apparecchio. Se si utilizza un vaporizzatore togliere prima i semi presenti. Per un effetto veloce e di breve durata. Vi consigliamo di mangiare i semi che avete tolto perché molto ricchi di cannabinoidi in forma acida.

Per aromaterapia: togliere i semi e bruciare il prodotto in un incensiere, sulla carbonella. Un piacevole aroma si diffonderà nei vostri locali. Per profumare gli ambienti e godere delle proprietà benefiche dell'erba di canapa.

ISTRUZIONI DI USO DEL FIORFIORE

Il FiorFiore di canapa è adatto agli stessi usi dell’Erba di canapa ma, essendo molto più purificato (non ci sono né semi né foglioline e neppure parti legnose) è consigliabile ridurne le quantità impiegate ad un terzo per poi se necessario passare a metà.

Per tisane, infusi, decotti: cominciare con un pizzico per tazza da 200 ml, dolcificare a piacere ed assumere prima di andare a letto. Se necessario, dopo 4-5 giorni almeno passare ad un pizzico e mezzo di prodotto. Se una tazza alla sera non basta per tutto il giorno assumere un’altra tazza al mattino e se necessario sempre dopo almeno 4-5 giorni passare alla terza tazza, distribuendo le tazze nel tempo. Non superare le tre tazze, se non avete effetti significa che non è il rimedio giusto per il vostro caso. Vale sempre il discorso di parlarne con il medico o il farmacista.

Come condimento/spezia: un pizzico di FiorFiore su pasta, insalate, minestre, salse e intingoli vari e perché no anche sulla pizza, a crudo oppure passato rapidamente in padella con burro od olio di oliva. In ogni caso non superate i 2 grammi di prodotto per kg di alimenti perché il gusto non diventi sgradevole (amaro).

Inserito in prodotti caseari, prodotti da forno, antipasti, insalate di pasta fredda e preparazioni culinarie di ogni genere come la fantasia vi suggerisce, sempre senza superare i 2 g/kg

CAUTELE

Il fumo dell’Erba e del FiorFiore non è da noi sconsigliato. Il prodotto comunque è garantito esente da contaminanti pericolosi per la salute.

Questi prodotti non sono psicoattivi ma non esagerate nella loro assunzione. In grandi quantità o associati con alcolici possono causare effetti sgradevoli (capogiri, ansia, tachicardia, abbassamenti di pressione, nausea). Come per tutto, per godere appieno delle proprietà benefiche dell’erba di canapa è tutt’ora valido il consiglio del dott. Pietro Arpino: “uti e non abuti” (usare e non abusare), Torino 1909.